il cardiologo clinico

 
 
 

Branca della medicina che studia il cuore e le sue patologie

 
La cardiologia è una branca della medicina che si occupa dello studio, della diagnosi e della cura delle malattie cardiovascolari acquisite o congenite.
La cardiologia è una disciplina che negli anni più recenti si è molto evoluta e al suo interno si sono sviluppate specialità come l'emodinamica e l'elettrofisiologia.
Va inoltre segnalato che il miglioramento terapeutico medico e chirurgico delle cardiopatie congenite ha permesso la sopravvivenza di numerosi bambini che, diventati adulti, hanno determinato il crearsi di una nuova branca della cardiologia dedicata ai cardiopatici congeniti adulti.
Oltre che della cura delle malattie cardiovascolari, scompenso cardiaco, anomalie del ritmo, il cardiologo si occupa della prevenzione cardiovascolare e della riabilitazione del paziente sottoposto ad intervento di rivascolarizzazione sia esso cardiochirurgico, che di angioplastica percutanea.
Le malattie cardiovascolari sono ancora la prima causa di morte al mondo. Fra le malattie cardiache più diffuse ritroviamo l'angina stabile da sforzo, l'angina instabile e l'infarto del miocardio.

 

differenze tra cardiologia e cardiochirugia

 
La differenza è già nel nome: il cardiologo è un medico che si occupa dello studio, della diagnosi e della cura delle malattie cardiovascolari per le quali non è necessario un intervento chirurgico ricorrendo ad esempio alla sola terapia farmacologica.
Il cardiochirurgo è invece un medico che si occupa dello studio, della diagnosi e della cura di quelle malattie cardiovascolari che possono trarre vantaggio solo dalla chirurgia.
 
 
 
visita medica
 
Visita cardiologica
 
 
 
 
 
cuore rosso
 
Ecografia ecodoppler
 
 
 
 
 
cuore tra le mani
 
Elettrocardiogramma